E luce fu - Museo Diocesano

E luce fu

Le aureole luminose delle icone, il bagliore che irradia la pelle dei maestri rinascimentali, i paesaggi nuvolosi: la luce, con i suoi significati simbolici, può essere trovata ovunque.

 

Nei secoli precedenti all’avvento dell’illuminazione elettrica, il mondo era una realtà ben più ombrosa e scura di oggi. Eppure, gli artisti sono sempre riusciti a portare luce nelle loro opere attraverso una grande varietà di metodi: dalla foglia d’oro ai metalli, fino ai leggerissimi olii.

 

Di fronte alle opere verranno raccontati i diversi significati della luce, i peculiari modi che gli artisti avevano di rendere il chiaroscuro e le diverse tecniche a loro disposizione.

 

La parte laboratoriale prevederà la manipolazione di luciombre attraverso la tecnica surrealista del grattage, che permette di grattare una superficie di vernice nera per liberare dal buio la luce sepolta dei colori.

 

 

A chi è rivolto: Scuola Primaria

 

Durata: 90 minuti

 

Numero studenti: Max. 25