Oggetti preziosi usati per la liturgia sono stati raccolti in alcune vetrine: tra i pezzi più antichi un calice con smalti della seconda metà del XV secolo e due reliquiari di forme ancora gotiche, di produzione bresciana, della seconda metà del secolo. Al Rinascimento appartengono altri oggetti che mostrano l'aggiornamento dell'oreficeria locale; tra questi la Croce in metallo dorato e onice proveniente da Sant'Eufemia, e la Croce astile impreziosita da clipei decorati con raffigurazioni ad incisione, e il calice, datato 1537, della parrocchiale di Zone. Al Seicento e al Settecento appartiene la maggior parte degli altri manufatti: calici, pissidi, ostensori, carteglorie (cornici che contenevano le preghiere della Messa) e paci (piccole tavolette destinate al bacio dei fedeli). Pezzi di eccezione sono, infine, il Reliquiario di san Girolamo, commissionato dal cardinale Umberto Gambara per la chiesa di Santa Maria delle Grazie, della metà del XVI secolo, preziosa manifattura di Augsburg, realizzata in ebano e argento e il calice detto ‘di Pontevico’ in oro, argento e pietre preziose, capolavoro dell’orefice milanese Carlo Grossi (1714), commissionato dalla comunità di Pontevico com ex voto alla Madonna di Valverde in Rezzato.

 

Manifattura di Augsburg (metà XVI secolo)

Reliquiario di san Girolamo
ebano e argento, 50x33 cm
Brescia, Basilica di Santa Maria delle Grazie
inv. 1048
 

Argentiere toscano (XV secolo)

Calice
rame dorato, smalti, h 18 cm
Brescia, Museo Diocesano (donazione Bordonali)
inv. 1300
 

Argentiere bresciano (XVI secolo)

Croce astile
lamina d'argento dorata, 74x37 cm
Sabbio Chiese, Chiesa di san Michele Arcangelo
inv. 1247
 

Pace Architettonica

Pace architettonica
argento, 16x12 cm
Brescia, Museo Diocesano (donazione Chiarini)
inv. 450
 

Calice di Pontevico

Argento dorato, pietre preziose, h 26 cm
Rezzato, Santuario della Madonna di Valverde
inv. 1312,1714
 

Argentiere Lombardo (prima metà XVI secolo)

Pace
bronzo fuso, lamina di rame argentata, 16x12 cm
Brescia, Museo Diocesano (donazione Chiarini)
inv. 452
 

Argentiere lombardo (seconda metà XV secolo)

Teca eucaristica
lamina di rame e d'argento sbalzate, 25x13 cm
Palosco, Chiesa di san Lorenzo
inv. 1278

Iscriviti alla newsletter