Il tessuto liturgico racchiude in sé la funzione pratica, celebrativa, sacrale, in quanto svolge la sua funzione principale nel momento in cui è indossato, ma al contempo persiste in lui l’irreprimibile valenza estetica che lo rende oggetto pregiato e meraviglioso. Per ragioni conservative molti tessuti sono esclusi dalla pratica celebrativa liturgica, ma nulla vieta che essi vengano fruiti nella loro bellezza come vere opere d’arte. Questo patrimonio di tessili, spesso presente nelle sagrestie delle chiese, rappresenta in Italia un fondo ricco e variegato. La provenienza di certi pezzi si configura come inestimabile fonte storica ed economica, il fatto che molti dei tessuti della collezione del Museo Diocesano provengano da Venezia o dalla Francia permette di delineare rotte artistico-economiche antichissime. Sono qui riportati alcuni esempi tra i più rappresentativi del patrimonio del nostro museo.

 

Pianeta

Francia (Lione), 1730-1740
lampasso broccato, 101x70 cm
Rezzato, Parrocchia di San Giovanni Battista
inv. 123
 

Pianeta

Italia, fine XVIII secolo
Gros de Tours ricamato, 100x70 cm
Brescia, Museo Diocesano (donazione)
inv. 74
 

Pianeta

Italia centrale, terzo quarto del XVIII secolo
Gros ricamato, 107x65 cm
Brescia, Museo Diocesano (acquisto 1996)
inv. 154
 

Pianeta con stoffa giapponese

Giappone, inizio XX secolo
broccato, 100x70 cm
Brescia, Collegiata dei Santi Nazaro e Celso
inv. 190
 

Pianeta

Italia (Venezia), 1690-1700
Lampasso broccato, 102x72,5
Brescia, Chiesa dei Santi Cosma e Damiano
inv. 72
 

Pianeta di Rezzato

Italia 1715/1720
Damasco broccato
Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, Rezzato (BS)
 

Pianeta di Villachiara

Italia (Venezia), XVIII secolo, 1740 ca.
Lampasso lanciato broccato
Chiesa parrocchiale di Santa Chiara, Villachiara (BS)
 
 

Croce di Pianeta

Prima metà del XVI secolo
Ricamo
Manifattura germanica meridionale

Iscriviti alla newsletter