I maestri del Rinascimento - Museo Diocesano

I maestri del Rinascimento

Durata: Circa 2 ore

Moretto e Romanino sono i pilastri della pittura bresciana del Cinquecento.

Le cattedrali custodiscono bellissime tele dei due formidabili maestri.

Santa Maria in Calchera e la collegiata dei Santi Nazaro e Celso sono templi di opere di fervente devozione.

La Cappella del Santissimo Sacramento nella chiesa di San Giovanni è il capolavoro del Rinascimento bresciano, orgoglio pittorico di tutto il nord Italia.

Sempre in San Giovanni potrete ammirare anche altre opere di questi ottimi artisti.

1 Pala dell'Assunta

Pala dell'Assunta

COME RAGGIUNGERE IL DUOMO VECCHIO

In treno

Percorrere viale della Stazione, girare a destra in via XX Settembre, poi a sinistra in via Gramsci.

Attraversare piazza della Vittoria, girare a destra sotto il volto dell’orologio e proseguire per via padre Giulio Bevilacqua fino a Piazza Paolo VI.

 

In auto

Dall’autostrada uscire al casello Brescia Centro e prendere la direzione centro città percorrendo via Volta, via Cremona e via Zima. A sinistra in via Vittorio Emanuele II, poi a destra in via Gramsci fino al parcheggio Vittoria.

Attraversare piazza della Vittoria, girare a destra sotto il volto dell’orologio e proseguire per via padre Giulio Bevilacqua fino a Piazza Paolo VI.

 

In Metropolitana

Da S. Eufemia: prendere direzione Prealpino, fermata Vittoria.

Da Prealpino: prendere direzione S. Eufemia, fermata Vittoria.

Attraversare piazza della Vittoria, girare a destra sotto il volto dell’orologio e proseguire per via padre Giulio Bevilacqua fino a Piazza Paolo VI.

 

DOVE TROVARE LA PALA DELL’ASSUNTA

Una volta varcato l’ingresso, scendere le scale ai lati, proseguire per il corridoio e si arriverà davanti al presbiterio. La pala sarà si ergerà di fronte a voi.

 

PALA DELL’ASSUNTA

Questa è una delle opere più fortunate ed ammirate del Moretto, infatti se ne fecero copie e varianti.

Per il modello, l’artista si ispirò indubbiamente alle opere del Mantegna ma soprattutto del Tiziano.

Una coltre di nuvole divide la composizione in due piani. Sopra tutto vi è la Vergine, intorno a lei gli angeli, in basso gli Apostoli.

La collocazione spaziale è ridotta al minimo, quasi ad appiattire l’immagine. Tuttavia, l’opera appare armonica e carica di quel pathos senza eccessi che è vera firma di Moretto.

Per proseguire verso la prossima tappa, uscire dal Duomo.

Continua a leggere

Scopri di più su:

Pala dell'Assunta

2 Cena in casa di Simone il Fariseo

3 Messa di Sant'Apollonio

4 Sacra Conversazione

5 Cappella del Santissimo Sacramento

6 Trionfo di Maria e Santi

7 Altare dell'Incoronata