Maria dolente e trionfante - Museo Diocesano

Maria dolente e trionfante

Durata: Circa 2 ore

Le storie di Maria sono narrate con grande attenzione ed interesse dagli artisti di ogni epoca: sono tratte dai Vangeli Canonici e da quelli Apocrifi.

Nel Duomo Nuovo si possono ammirare le Ante d’organo di Romanino dedicate alla giovinezza di Maria, mentre in Sant’Agata si ammira la splendida Deposizione di Balestra dove il dolore della Madonna è tratteggiato con delicata serietà.

In San Giuseppe e San Giovanni Maria appare come colei che è Immacolata, trionfante e incoronata regina del cielo.

Un percorso dedicato ad una donna straordinaria attraverso il pennello di artisti straordinari

1 La Vergine Immacolata con i Santi Giuseppe, Rocco, Francesco e Chiara

La Vergine Immacolata con i Santi Giuseppe, Rocco, Francesco e Chiara

COME RAGGIUNGERE LA CHIESA

COME RAGGIUNGERE LA CHIESA

In treno

Percorrere viale della Stazione, girare a destra in via XX Settembre, poi a sinistra in via Gramsci.

Attraversare piazza della Vittoria e piazza della Loggia, fino all’incrocio con via Musei e imboccare via Gasparo da Salò. Subito a sinistra girare in vicolo San Giuseppe, dove si trova l’entrata della chiesa.

 

In auto

Dall’autostrada uscire al casello Brescia Centro e prendere la direzione centro città percorrendo via Voltavia Cremona e via Zima. A sinistra in via Vittorio Emanuele II, poi a destra in via Gramsci fino al parcheggio Vittoria. Proseguire a piedi per piazza Loggia e via Gasparo da Salò. Subito a sinistra girare in vicolo San Giuseppe, dove si trova l’entrata della chiesa.

 

In Metropolitana

Da S. Eufemia: prendere direzione Prealpinofermata Vittoria.

Da Prealpino: prendere direzione S. Eufemiafermata Vittoria.

Proseguire a piedi per piazza della Loggia e all’incrocio con via Musei, imboccare via Gasparo da Salò. Subito a sinistra girare in vicolo San Giuseppe, dove si trova l’entrata della chiesa.

 

DOVE TROVARE LA PALA

Appena varcato uno dei tre portoni, si vedrà la pala d’altare svettare sulla cima del presbiterio. Salire le scale del presbiterio.

 

LA VERGINE IMMACOLATA CON I SANTI GIUSEPPE, ROCCO, FRANCESCO E CHIARA

L’opera di Antonio Cappello è datata al 1719 e faceva parte di un ciclo di teleri posti a decorare il profondo coro della chiesa di San Giuseppe.

Cappello dipinse per i frati di San Giuseppe anche le lunette del chiostro minore nel 1713, alcuni episodi del ciclo sulla vita di San Giuseppe e le Stazioni della Via crucis.

La grande tela raffigura Maria Immacolata con Dio Padre e la colomba dello Spirito Santo in volo sopra di lei ed i Santi Rocco, Giuseppe, Francesco e Chiara che dalla dimensione terrena la venerano.

Per proseguire alla tappa successiva, uscire dalla chiesa.

Continua a leggere

2 Trionfo di Maria e Santi

3 Cappella del Santissimo Sacramento